Sperimentazioni

Edilizia

La protezione sismica degli edifici esistenti in muratura: un percorso di ricerca sulla tecnica “Composite Reinforced Mortar”

Negli ultimi 20 anni, nell’ambito degli interventi di protezione sismica degli edifici in muratura, si sono progressivamente diffuse svariante tecniche che prevedono l’impiego di intonaci rinforzati con tessuti o reti a base di fibre, ascrivibili alla categoria nota con l’acronimo TRM (Textile Reinforced Mortar). Il contributo ripercorre le principali tappe di un approfondito percorso di ricerca condotto su una specifica tecnica TRM, denominata Composite Reinforced Mortar (CRM), fornendo una panoramica delle esperienze di sperimentazione e modellazione numerica finalizzate al raggiungimento di una robusta conoscenza del suo comportamento e della sua efficacia per migliorare le prestazioni delle murature.

Sistemi TRM: applicazione di intonaci con strato di rinforzo a base di fibre inglobato al suo interno

Il patrimonio edilizio storico è costituito da molti edifici in muratura che necessitano spesso di interventi di riabilitazione, a causa di carenze strutturali legate a fenomeni di durabilità dei materiali, modifiche, fatica, azioni accidentali… In particolare, queste strutture massive, tradizionalmente concepite per sorreggere i carichi gravitazionali, si sono dimostrate specialmente vulnerabili alle azioni sismiche.

Tale vulnerabilità è, in generale, influenzata dalla consistenza strutturale (collegamenti tra le pareti e tra pareti e solai), dalla distribuzione degli elementi resistenti (setti murari) e dall’integrità e resistenza della muratura stessa. Con riferimento a quest’ultimo aspetto, la principale carenza è tipicamente riconducibile alla scarsa resistenza a trazione della muratura, malgrado la sua buona resistenza a compressione. L’applicazione di sistemi di rinforzo in grado di esplicare una buona resistenza a trazione può, pertanto, mitigare la vulnerabilità sismica delle strutture esistenti in muratura.

 

La protezione sismica degli edifici esistenti in muratura: un percorso di ricerca sulla tecnica “Composite Reinforced Mortar”

CONDIVIDI

Share Facebook Share Linkedin Share Mail Whatsapp

Articoli correlati

Rinforzo di volte – uno studio sperimentale per la valutazione dell’efficacia mediante un rinforzo in intonaco armato con rete in GFRP

Rinforzo di volte – uno studio sperimentale per la valutazione dell’efficacia mediante un rinforzo in intonaco armato con rete in GFRP

Edilizia

Tecniche innovative per il miglioramento sismico: il rinforzo di travi lignee mediante elementi pultrusi

Tecniche innovative per il miglioramento sismico: il rinforzo di travi lignee mediante elementi pultrusi

Edilizia

Assistenza tecnica progettuale

Edilizia

Messa in sicurezza e Rinforzo strutturale dell’Edilizia esistente

Nata come società per la produzione di compositi per l’edilizia, oggi FIBRE NET offre servizi di ingegneria specializzata e assistenza a tutta la filiera delle costruzioni.

Infrastrutture

Tecnologie per le Infrastrutture: quando la specializzazione genera sicurezza

Accanto ai materiali compositi innovativi, offriamo soluzioni a 360° per la manutenzione e il ripristino delle grandi opere.

Certificazioni

Associazioni